Ortodonzia

L'ortodonzia e’ la parte dell'odontoiatria che si occupa di correggere la posizione dei denti, migliorando masticazione, respirazione ed estetica. Sempre piu’ adulti infatti ricorrono al trattamento ortodontico per migliorare la masticazione e l’aspetto estetico

Cosa si intende per studio ortodontico o studio del caso?
E' necessario per decidere il tipo di trattamento piu’ adatto: vengono esaminati i denti, la mandibola, la mascella, le articolazioni, la forma e il profilo del viso, il modo di masticare e di deglutire, quasi sempre con l'aiuto di radiografie, modelli in gesso e foto.

Quali sono i principali difetti ortodontici che si possono curare?
Morso aperto: si ha quando i molari chiudono tra loro, ma i denti anteriori non si toccano.
Morso profondo: si ha quando i molari chiudono tra loro, ma i denti anteriori superiori coprono troppo quelli inferiori.
Morso incrociato: si ha quando i molari chiudono, ma qualche dente superiore chiude internamente a quelli inferiori.

Quali tipi di malocclusione esistono?
Prima classe: l'arcata superiore e’ in posizione corretta rispetto a quella inferiore, ma i denti sono affollati, storti o lontani dalla loro posizione.
Seconda classe: l'arcata superiore e’ troppo in avanti o quella inferiore troppo indietro.
Terza classe: l'arcata inferiore e’ troppo in avanti, o quella superiore troppo indietro.

E’ necessario eseguire delle estrazioni prima del trattamento ortodontico?
A seconda del tipo di malocclusione, il piano del trattamento, potrebbe prevedere delle estrazioni di denti del giudizio o di altri denti per mantenere ed ottenere i risultati desiderati.

Quali sono gli apparecchi che si utilizzano per il trattamento ortodontico?
L'apparecchio mobile (si puo’ mettere e togliere da soli) e’ di solito usato nella prima fase di trattamento nei bambini, per espandere il palato o guidare la masticazione in posizione corretta e, ancora, per correggere abitudini come succhiare il dito e respirare con la bocca.

Gli apparecchi fissi (possono essere messi e tolti solo in studio) sono solitamente usati negli adolescenti quando quasi tutti i denti permanenti sono presenti. Consistono di attacchi (detti anche brackets) incollati sui denti; ogni attacco e’ unito agli altri da un filo metallico che puo’ essere modellato o sostituito durante le visite di controllo.

L’espansore palatale allarga un palato troppo stretto, in modo da creare spazio in caso di denti affollati.

La trazione extraorale aiuta a spostare i denti in posizione corretta.